Dal Comitato
giovedì 11 febbraio 2016
È Lillehammer 2016 per Chiara, Sofia e Pietro!

Sono partiti questa mattina per la Norvegia i tre "azzurrini” di Fisi Veneto. Fanno parte della rappresentativa azzurra che partecipa alla seconda edizione dei Giochi Olimpici Giovanili Invernali, che si disputeranno a Lillehammer dal 12 al 21 febbraio, con la partecipazione di oltre mille atleti dai 15 ai 18 anni.

Il Comitato sarà rappresentato da: Chiara De Zolt Ponte (Centro sportivo Carabinieri), classe 1998, bellunese di Padola di Comelico Superiore, fondista che in questa stagione ha già vinto tre titoli nella categoria Aspiranti; Sofia Pizzato (Corpo sportivo Forestale, sci alpino), classe 1999, padovana, già vincitrice di diversi titoli italiani nella stagioni precedenti; Pietro Canzio (Ski College Veneto di Falcade, sci alpino), classe 1998, triestino, autentico dominatore delle gare della categoria Aspiranti fin qui disputate in questa annata.

«Siamo entusiasti e onorati della partecipazione di Chiara, Sofia e Pietro ai Giochi Olimpici Giovanili Invernali di Lillehammer – commenta il presidente di Fisi Veneto, Roberto Bortoluzzi -. A loro, da parte di tutto il movimento regionale, il nostro più caloroso in bocca al lupo. Con l’auspicio che sulle nevi norvegesi riescano a ottenere le soddisfazioni per le quali tanto si sonno preparati, con il supporto dei loro tecnici, e soprattutto, con la speranza che l’esperienza che vivranno a Lillehammer costituisca un mattone fondamentale nella costruzione del loro futuro agonistico».

Complessivamente la squadra Fisi è composta di 21 atleti. Questo il dettaglio: Caterina Carpano, Samuela Comola, Chiara De Zolt Ponte, Sophia Insam, Irene Lardschneider, Lara Malsiner, Marion Oberhofer, Sofia Pizzato, Carlotta Saracco, Patrick Braunhofer, Pietro Canzio, Cedric Christille, Luca Del Fabbro, Lukas Gufler, Tobias Knollseisen, Aaron Kostner, Alessio Longo, Fabian Malleier, Ivan Nagler, Felix Schwarz e Michael Tedde.

I giochi di Lillehammer cominceranno domani e vedranno impegnati giovani atleti di 71 nazioni in 70 eventi che assegneranno medaglie. Testimonial d'eccezione il campione norvegese dello sci alpino, Kjetil Jansrud, che accompagnerà in gara oltre mille atleti fra i 15 e i 18 anni. Domani, la fondista Marit Bjoergen accenderà il tripode olimpico, mentre il porta bandiera per l'Italia sarà lo slittinista Felix Schwarz, fresco vincitore della Coppa del mondo junioir nel doppio, in coppia con Lukas Gufler.

La prima edizione dei Giochi fu disputata 4 anni fa a Igls e l'Italia chiuse il medagliere al 13/o posto con cinque medaglie: l'oro di Baumgartner/Grande nel bob a 2 e quello del doppio dello slittino con Kainzwaldner/Gruber, l'argento di Hannes Zingerle nel gigante e quello della squadra di curling, oltre al bronzo di Martinelli nello short track.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,531 sec.

Inserire almeno 4 caratteri