Dal Comitato
mercoledì 30 novembre 2016
Sport & scuola, sperimentazione didattica

Il "Programma sperimentale della Riforma della Scuola" realizzato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca in collaborazione con il CONI, il CIP (Comitato Italiano paralimpico) e con tutte le Federazioni, riguarda gli studenti-atleti di tutte le discipline sportive. Questo programma attua quanto previsto dalla legge "Buona Scuola" (art. 1, comma 7) in materia di diritto allo studio degli studenti-atleti di alto livello iscritti negli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari del territorio nazionale.

Il Ministero ha emanato il Decreto ministeriale 935 dell'11/12/2015 (http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/index1215) affinché le istituzioni scolastiche interessate possano prendere parte al "programma sperimentale, mirato ad individuare un modello di formazione per sviluppare una didattica innovativa supportata dalle tecnologie digitali e relativa valutazione, dedicata a tutti gli studenti - atleti di alto livello, iscritti negli istituti secondari di secondo grado statali e paritari del territorio nazionale".

Il programma sperimentale ha come obiettivo il superamento delle criticità della formazione scolastica degli studenti-atleti, soprattutto riferibili alle difficoltà che questi incontrano nel frequentare regolarmente le lezioni scolastiche. La possibilità della sperimentazione si integra con l'esercizio dell'autonomia didattica, che precisa che "le istituzioni scolastiche regolano i tempi dell'insegnamento e dello svolgimento delle singole discipline e attività nel modo più adeguato al tipo di studi e ai ritmi di apprendimento degli alunni. A tal fine le istituzioni scolastiche possono adottare tutte le forme di flessibilità che ritengono opportune".

Il Ministero propone agli istituti secondari di secondo grado, con studenti-atleti di alto livello di redigere un piano formativo presonalizzato (PFP), approvato dal Consiglio di classe, individuando un docente referente del progetto (tutor scolastico) e un referente di progetto esterno (tutor sportivo) segnalato dal relativo organismo sportivo, dalla Federazione sportiva o dalle Discipline Sportive Associate o Lega professionistica di riferimento.

Le scuole interessate potranno presentare richiesta di ammissione alla sperimentazione, seguendo le metodologie di seguito riportate, e le domande pervenute saranno sottoposte all'approvazione dell'apposita commissione ministeriale.

Requisiti per l'ammissione alla sperimentazione dello studente - atleta di alto livello:

a) rappresentanti delle nazionali partecipanti a competizioni internazionali
b) per gli sport individuali, atleti compresi fra i primi 12 posti della classifica nazionale di categoria giovanile all'inizio dell'anno scolastico di riferimento
c) atleti delle società degli sport professionistici di squadra che partecipano ai seguenti campionati: Calcio (serie A, B, Lega Pro, primavera, under 17 serie A e B, berretti), Basket (A1, under 20 elite, under 20 eccellenza)
d) studenti coinvolti nella preparazione dei Giochi Olimpici Invernali e Paralimpici di Pyeongchang 2018, ai Giochi Olimpici estivi di Tokio 2020, ai Giochi Olimpici e Paralimpici giovanili estivi di Buenos Aires 2018, ai Giochi Olimpici e Paralimpici giovanili invernali di Losanna 2020, ovvero studente riconosciuto "Atleta di Interesse Nazionale" dalla Federazione o dalle Discipline Sportive Associate o Lega professionistica di riferimento.

Modalità di partecipazione alla sperimentazione studente - atleta di alto livello

La sperimentazione prevede una modalità base di partecipazione, tramite l'esclusiva approvazione del progetto formativo personalizzato (PFP) da parte del Consiglio di classe, o una modalità avanzata di partecipazione con richiesta specifica di utilizzo della piattaforma digitale.

Come aderire alla sperimentazione studente - atleta di alto livello

Inviare richiesta entro le 23.59 del 16 dicembre 2016 tramite la scheda debitamente compilata (Allegato A) e l'attestazione (da parte della Federazione) dell'appartenenza alla specifica alla tipologia di studente - atleta di alto livello al seguente indirizzo di posta elettronica sperimentazionestudentiatleti@istruzione.it

Come ottenere la certificazione per lo studente-atleta

La Federazione Italiana Sport Invernali comunica a tutti gli studenti-atleti, in possesso dei requisiti minimi previsti dal MIUR (vedi Allegato B) e che vogliono aderire al "Programma sperimentale", la possibilità di avere il certificato da consegnare al proprio Istituto.

La domanda dovrà essere inoltrata alla FISI - Commissione Scuola e Attività Sportive Studentesche - ot@fisi.org (tel. 02 7573409) indicando i dati dell'atleta: nome e cognome, luogo e data di nascita, codice tesserato e dati dell'Istituto a cui indirizzare la certificazione. Inoltre la domanda dovrà essere accompagnata da documentazione rilasciata dal Comitato Regionale/Provinciale FISI, oppure dalla Società di appartenenza attestante l'effettivo impegno nell'attività agonistica: partecipazione a gare, allenamenti convocazioni periodiche a stage, raduni tecnici o altro.

Scarica la circolare n° 8605 del 23/11/2016

Scarica il Decreto n° 935 del 11/12/2015

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,156 sec.

Inserire almeno 4 caratteri