Skialp
giovedì 23 febbraio 2017
Mondiali Alpago-Piancavallo, ecco il quintetto veneto!

Sono cinque gli atleti targati Fisi Veneto che da domani saranno protagonisti al Mondiale di Alpago-Pianvacallo: si tratta della bellunese di Padola di Comelico Superiore Alba De Silvestro (Centro sportivo Esercito), di Martina Valmassoi, cadorina di Pozzale (Dolomiti ski alp), e di Matteo Sostizzo, giovanissimo vicentino dello Sci Cai Schio, di Enrico Loss (trentino del Valdobbiadene ski alp) e di Melanie Ploner (atleta di Corvara, portacolori dei Bogn da nia).

La loro presentazione è affidata a Carlo Ceola, responsabile dello sci alpinismo di Fisi Veneto.

« Siamo rappresentati in ogni categoria e questo è motivo di grande soddisfazione, anche se ci sarebbe piaciuto vedere al via Giorgia Felicetti ...» spiega Ceola. «La nostra punta di diamante è Alba De Silvestro, sempre vincente nelle tappe di Coppa del Mondo sin qui disputate. Nella categoria Espoir sarà la donna da battere. Ma a tavolino non si è mai vinto nulla, quindi incrociamo le dita e speriamo che il pronostico venga rispettato. Si punta al bersaglio grosso nelle prove individuale e vertical. La sprint non è la sua specialità ma siamo convinti che possa ambire al podio».

Martina Valmassoi, categoria Senior, non ha preso parte alle prove di Coppa del Mondo per scelta personale dettata da motivi di lavoro, ma per i Mondiali in casa si è messa a disposizione. «Non ci sono riferimenti in questa stagione in ambito internazionale ma è data in grande forma e le recenti vittorie in ambito nazionale fanno sperare che possa essere la sorpresa di questi Mondiali» afferma Ceola. «La concorrenza è agguerrita ma, tolta la fuoriclasse francese Laetitia Roux, soprattutto nell'individuale non è utopia pensare ad un piazzamento di vertice».

«Enrico Loss, categoria Junior, è la rivelazione della stagione» prosegue il responsabile regionale dello sci con le pelli. «Dopo la vittoria agli Italiani a Lanzada, per lui è arrivata la convocazione in Coppa del Mondo, dove ha esordito con un bel bronzo nell'individuale di Andorra. Il livello degli Juniores in campo internazionale è stratosferico ma Enrico ha motore, determinazione, motivazioni: si punta senza mezza termini a una medaglia».

«Matteo Sostizzo, categoria Cadetti, è la nostra scommessa» spiega Ceola. «La categoria Cadetti non gareggia in Coppa del Mondo, per cui non ci sono riferimenti. Sappiamo però di disporre di un talento puro. Vediamo come sarà l'approccio: è un ragazzo che sente molto la gara e il debutto con la tuta azzurra speriamo non giochi brutti scherzi. Vincitore del titolo Italiano vertical, conquistato a Campiglio, sarà schierato in questo solo format gara, in programma a Piancavallo».

«Melanie Ploner, categoria Juniores, a podio sia ai Campionati italiani sia in Coppa Italia, è pronta a giocarsela in tutte le specialità» afferma ancora Ceola. «La lombarda Giulia Murada sembra inarrivabile per il primo gradino del podio ma gli altri gradini sono alla portata di Melanie. Crediamo possa fare bene».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri