Skialp
mercoledì 3 gennaio 2018
I convocati per i Tricolori Giovani di Vermiglio

Domenica 7 gennaio a Vermiglio (Trento) si svolgeranno i campionati italiani Giovani di sci alpinismo, specialità classic.
Questi i convocati di Fisi Veneto: Pietro Festini Purlan, Matteo Sostizzo, Mattia Tanara, Alessandro Morandini, Olesia Ronzon, Giorgia Felicetti, Federico Presa, Elisa Presa, Enrico Loss, Fabio Pettinà. I tecnici saranno Luca Palla e Gianluca Lorenzini.


Di seguito il comunicato stampa della società organizzatrice.


Nuovi tracciati per gli Italiani Giovanili Ski Alp
Domenica 7 gennaio le gare tricolori a Vermiglio

Il comitato organizzatore dei campionati italiani giovanili di sci alpinismo di Vermiglio, che vede impegnato il collaudato staff del Brenta Team con il supporto del Comune di Vermiglio, ha definito e tracciato i percorsi di gara che, domenica 7 gennaio, ospiteranno le prove tricolori della specialità classic per le categorie cadetti, junior e under 23, con abbinata anche una gara promozionale per ragazzi e allievi.
Le nevicate degli ultimi giorni hanno garantito un fondo ideale ai campi gara, che sono stati trasferiti nella zona del centro del fondo di Vermiglio, preferibile in virtù delle nuove precipitazioni annunciate per il fine settimana e ottima anche sotto il profilo logistico.
Dopo un attento sopralluogo, lo staff capeggiato dal responsabile tecnico Rino Pedergnana ha provveduto alla tracciatura dei percorsi, che avranno differente sviluppo a seconda delle categorie.
«Inizialmente le gare erano previste sulla pista Valena del Passo del Tonale – spiega Pedergnana – ma fin dal principio avevamo preso in considerazione anche l'ipotesi della zona del centro del fondo di Vermiglio, ottima anche dal punto di vista logistico e per il pubblico che verrà ad assistere alle gare. Le previsioni meteo per domenica annunciano possibili precipitazioni: qualora dovesse nevicare, i percorsi che abbiamo scelto in via definitiva garantiranno maggiore sicurezza e visibilità ai concorrenti, in quanto parte dei percorsi si svilupperà nel bosco».
I tracciati avranno anche le necessarie caratteristiche tecniche, che faranno emergere i reali valori in campo. Ad aprire la lunga giornata tricolore, alle 9 del mattino, saranno i baby skialper delle categorie ragazzi e allievi, impegnati in una gara promozionale che non assegnerà titoli, ma permetterà ai più giovani atleti di prendere confidenza con la disciplina. Per loro ci sarà un tracciato ridotto, con tre brevi salite e un dislivello di 80 metri.
Dalle 9.30 alle 10 si susseguiranno le partenze delle prove valevoli per i campionati italiani. Le cadette dovranno affrontare tre salite e un dislivello positivo di 500 metri, che sarà di 700 metri (sempre con tre ascese) per i cadetti maschi e le junior donne. Tre anche le salite per gli junior maschi, che dovranno coprire un dislivello di 950 metri, mentre gli under 23 maschili e femminili si confronteranno su un percorso con cinque salite e 1400 metri di dislivello.
L'ufficio gara verrà allestito al polo culturale di Vermiglio, che a partire dalle 14.30 ospiterà anche le premiazioni finali.
Tra gli attesi protagonisti c'è l'atleta di casa Davide Magnini, che nella sua Vermiglio proverà a bissare il titolo tricolore under 23 della vertical conquistato a fine 2017 a Valdidentro, dove i cadetti Matteo Sostizzo e Samantha Bertolina e la junior Giulia Murada hanno siglato una splendida doppietta imponendosi sia nella sprint che nella vertical. C'è particolare attesa anche per le prove degli junior Andrea Pradi e Stefano Confortola (campioni italiani rispettivamente della vertical e della sprint) e della forte under 23 Alba De Silvestro.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri