Skialp
giovedì 22 febbraio 2018
Europei sprint race, 11. Sostizzo, 5. Felicetti

Sulle nevi dell’Etna il forte vento con raffiche a 110km/h ferma la Sprint Race. Prima dello stop assegnati i titoli continentali nelle categorie Junior e Cadetti. Nel pomeriggio la decisione di quando recuperare la gara.

A Piano Provenzana questa mattina, quando le categorie giovanili hanno iniziato a gareggiare, le condizioni meteo, un timido sole e qualche raffica di vento, non avevano inizialmente preoccupato gli organizzatori. Le qualifiche e le fasi finali delle prove giovanili infatti, si sono disputate regolarmente.
Nelle categorie cadetti sono stati l’azzurra Samantha Bertolina e Leo Besson a mettersi al collo la medaglia d’oro, alle loro spalle Caroline Ulrich e Madeline Paillard tra le ragazze, mentre tra i ragazzi in seconda e terza posizione si sono qualificati rispettivamente Remy Garcin e Maxime Trombert.
Lo svizzero Arno Lietha invece vince la categoria Junior, in seconda posizione si classifica Patrick Perreten (SUI) mentre in terza giunge l’italiano Fabien Guichardaz ex aequo con lo svizzero Julien Ançay. La nuova campionessa europea è Justine Tonso, Ekaterina Osichkina e Marie Pollet Villard sono seconda e terza.
Il peggioramento delle condizioni meteo è avvenuto in modo repentino appena dopo le qualifiche delle categorie Senior. Il Comitato Organizzatore, in accordo con i vertici della Federazione Internazionale, ha fatto disputare il primo quarto, ma le condizioni iniziavano a essere al limite, le raffiche di vento a 110km/h sferzavano senza sosta il campo di gara, costringendo lo staff a ripiegare archi e striscioni.
Terminato il quarto di finale, vinto per la cronaca da Michele Boscacci, la giuria di gara, su richiesta degli atleti, si è riunita decretando lo stop della gara: «Le condizioni erano troppo al limite - ha detto Roberto Cavallo, general manager della ISMF - abbiamo provato ad aspettare qualche minuto per vedere se la situazione migliorava. Dopo il primo quarto abbiamo convenuto che non si poteva andare avanti, nel pomeriggio durante il briefing informeremo le nazionali di quando sarà recuperata la gara».
Domani si ritorna in pista con la Vertical Race, 650 metri di dislivello positivo decreteranno i nuovi Campioni Europei.
Qui il dettaglio delle graduatorie.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,47 sec.

Inserire almeno 4 caratteri