Bob e skeleton
venerdì 13 luglio 2018
Simone Bertazzo chiude la carriera agonistica

Simone Bertazzo scende dal bob. Dopo aver partecipato a quattro Olimpiadi, aver vinto tre volte in Coppa del Mondo, aver conquistato un bronzo mondiale e aver chiuso al terzo posto la graduatoria generale del due della Coppa 2010-2011, il carabiniere di Pieve di Cadore si ferma. Classe 1982, Simone da quasi quindici anni era il riferimento del bob italiano, atleta possente e pilota di eccellenza assoluta.
Lo scorso inverno, in occasione delle Olimpiadi di Pyeongchang aveva dichiarato che gli sarebbe piaciuto gareggiare ai Mondiali canadesi di Wisthler Mountain la prossima stagione prima di chiudere. Invece nelle settimane scorse ha deciso di anticipare i tempi.

«Era ora di smettere» spiega Bertazzo. «Ho la cartilagine delle ginocchia consumata, spalla e schiena dolorante. Il peso dell'età comincia a farsi sentire. Continuare avrebbe avuto poco senso. Meglio fermarsi».

Uno sguardo alla lunga carriera. Che bilancio tracci?

«Ogni tanto penso di aver fatto poco. Invece poi vedo che ho conquistato un terzo posto nella generale di Coppa del Mondo del due, che ho vinto tre volte in Coppa, che mi sono preso un bronzo mondiale (nel due a Sankt Moritz nel 2007 ndr). Che ho fatto tante gare belle, anche se il risultato potrebbe non sembrare granché: penso, ad esempio, al decimo posto nel quattro conquistato ad Altenberg quest'anno».

Quale il rammarico maggiore di questi anni?

«Senza dubbio non aver conquistato una medaglia olimpica».

Ieri, intanto, la Fisi ha definito la squadra di Coppa del Mondo per la stagione 2018-2019. A guidare gli azzurri sarà il direttore tecnico Omar Sacco. Gli atleti saranno Patrick Baumgartner (Fiamme Azzurre), Lorenzo Bilotti (Fiamme Oro), Francesco Costa (Fiamme Oro), Giovanni Mulassano (Fiamme Azzurre), Costantino Ughi (Aeronautica militare), Mattia Variola (Fiamme Azzurre), Alex Verginer (Bob club Cortina). Con loro anche il comeliano di Santo Stefano Simone Fontana, classe 1991, portacolori dell'Aeronautica militare, due Olimpiadi all'attivo (Sochi e Pyeongchang).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,031 sec.

Inserire almeno 4 caratteri