Società
venerdì 12 ottobre 2018
Patavium Sci, nuovo consiglio direttivo

Si sono svolte l’11 ottobre presso la sede dello sci club, le votazioni per il rinnovo del Consiglio direttivo del Centro Agonistico Patavium sci per il biennio 2018/2020.

Dallo spoglio risultano eletti

Accettulli Alessandro

Checchinato Enrico

Foffano Adriano

Menozzi Ettore

Parolin Davide

Rizzato Cesare

Teatini Matteo

Teatini Dina

Tommasi Michele.

Lunedì 15 ottobre il Consiglio si riunirà per eleggere il Presidente, il Vice-Presidente e tutte le cariche istituzionali.

Qui la relazione del Presidente uscente Davide Parolin:

RELAZIONE BIENNIO 2016/2018



Cari amici, siamo giunti alla fine di un altro biennio, il mio secondo come presidente del C.A. Patavium Sci, ruolo che prima di me è stato ricoperto da persone che hanno dato molto al club e che ancora stanno dando tanto.

Quello che si presenta alle porte sarà un biennio molto importante in quanto il 19 novembre 2019 il nostro sodalizio compirà la bellezza di 40 anni, tutti noi saremo quindi impegnati ad organizzare e festeggiare questa grande ricorrenza insieme a nuovi e vecchi soci.

In questi 2 anni il numero dei nostri iscritti è rimasto pressoché costante, ma viceversa i nostri atleti sono molto cresciuti nell’ambito dei risultati; il gruppo della ex scuola sci di Folgaria, ora gruppo Agonistico baby/cuccioli e ragazzi/allievi sta maturando sciisticamente in maniera costante e progressiva.

Il Patavium è in maniera inequivocabile il club più blasonato della provincia di Padova e attualmente è il 1° indiscusso a livello di risultati.

Per il 3° anno consecutivo è stato vinto il Criterium prima neve, circuito dedicato ai nostri piccoli atleti del padovano e quest’ultimo anno letteralmente a mani basse.

Nella stagione 2016/2017 hanno partecipato circa 35 ragazzi con 2 primi posti assoluti, 4 secondi posti e 2 terzi posti.

Abbiamo partecipato anche ai Circuiti Lattebusche ed Eurovita con 13 piccoli atleti qualificandone 2 alle fasi regionali, inoltre con 9 atleti abbiamo anche partecipato alla fase circoscrizionale del Pinocchio qualificando 2 atleti alle fasi nazionali.

Nella stagione appena conclusa (2017/2018) le cose sono andate migliorando con una partecipazione di n. 34 atleti di cui 5 primi posti assoluti, 3 secondi posti assoluti e 4 terzi posti.

Leggermente in flessione i risultati dei circuiti regionali con la partecipazione di 12 atleti al circuito ma n. 1 solo qualificato alle fasi regionali.

Abbiamo inoltre partecipato con 14 atleti alla fase circoscrizionale del Pinocchio (da noi organizzata a Monte Verena) e qualificato ben n. 4 atleti alle finali nazionali.

Grandi risultati sono arrivati dal gruppo dei Giovani/senior/master, da sempre tallone d’Achille non solo del nostro club, ma di tutta la provincia, un po’ per i costi elevati di gestione di questi gruppi e un po’ per la difficoltà a reperire atleti che, arrivando all’età per così dire “cruciale”, preferiscono altri “svaghi” che non passare divertenti giornate sugli sci insieme ai propri compagni di squadra e allenatori, questo sarà sicuramente un argomento su cui lavorare nei prossimi anni.

Nell’annata 2016/2017 tra i risultati più importanti possiamo annoverare un 1° posto assoluto ai Campionati Italiani cittadini di gigante, un 1° posto assoluto nella cat. Giovani alla Coppa Veneto Energiapura, un 3° posto assoluto ai Campionati Italiani Universitari di GS, 3 vittorie e 10 podi alle gare FIS junior, un 4° posto assoluto ai Campionati Italiani Universitari di SL, un 2° e un 3° posto cat. Giovani e rispettivamente 3° e 4° posto assoluto nell’Autodrive Ski Cup, un 1° assoluto cat. Master B e un 2° e un 3° posto nella classifica finale della Wintercup 2017 che ci sono valsi il 1° posto assoluto come Sci Club.

Non molto diverso il tenore del palmares di quest’ultima annata che ci ha visti trionfare per la prima volta in assoluto dopo 15 anni di dominio indiscusso dello Sci Club Sportmarket nella classifica generale come Sci Club nell’Autodrive Ski Cup.

Contiamo un Campione italiano Master A3 in SG, un 2° posto Master A nell’Autodrive, un 6° posto nella Word Criterium Master cat. 45/49. Un 3°, un 4° e un 5° assoluto sempre nell’Autodrive Ski Cup, un 7° assoluto e un 2° di categoria nelle master D; inoltre un vincitrice dei Campionati Italiani Cit. di GS, un argento ai Campionati Italiani Universitari di SL e un bronzo nei Campionati Universitari di GS, nonché un 1° posto nei Campionati Nazionali Croati.

Che dire se non un grande grazie a tutti questi atleti che hanno portato lustro al nostro Club. Sicuramente la sfida più importante dei prossimi anni sarà quella di riuscire a portare la nostra squadra dei più giovani (il più compatta possibile) a giocarsi risultanti importanti in competizioni regionali e nazionali.

In questi 2 anni sono state organizzate anche alcune gare di sci, tra cui 2 Trofei delle Società fase Provinciale con annesso Criterium prima neve e 1 selezione circoscrizionale del Pinocchio sugli sci. Ci tengo a sottolineare che l’organizzazione comunque di questi eventi oltre ad essere importante per dare rilievo al club e racimolare punti per le elezioni federali (peso politico), ci permette, quando possibile, di portare a casa piccole somme di denaro che comunque consentono di poter investire nelle attività delle nostre squadre.

Quest’anno per la prima volta siamo riusciti ad entrare nel bando e nel finanziamento che la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo in collaborazione con il Coni, stanzia per le varie società sportive delle due provincie e abbiamo ricevuto circa € 2.000 con i quali abbiamo acquistato 40 pali per gli allenamenti 1 trapano e 1 chiave per poter far allenare le nostre giovani squadre.

Importanti collaborazioni sono nate come sponsorizzazione di eventi e delle nostre attività, con l’Isola Wellness (Hotel Galileo), la Volksbank, Eri e la Pulitutto, a loro va il nostro ringraziamento per il sostegno economico e non, che ci hanno dato.

In questi due anni è proseguita la proficua collaborazione con la scuola di Sci “Scie di Passione” che ha permesso la crescita sciistica, agonistica e educativa dei nostri ragazzi, senz’altro la professionalità della scuola stessa e dei sui maestri/allenatori Umberto, Ruben, Luca, Alessandra e Leonardo (giusto per citarne alcuni) è stata molto preziosa e per questo si spera possa proseguire nel futuro, come già ipotizzato e progettato anche per la stagione entrante che vedrà Ruben diventare a tutti gli effetti…finalmente…un “nostro allenatore”.

Un ringraziamento particolare volevo inoltre farlo anche a Jacopo Guindani, l’allenatore della squadra Giovani e Senior/Master perché di certo è stato partecipe attivo e produttivo degli ottimi risultati di questo Squadrone.

A breve arriveranno anche le nuove divise con cui potremmo finalmente vestire i nostri ragazzi e prepararli pronti per una nuova stagione ormai alle porte.

Altra nota positiva viene senz’altro dal gruppo genitori che oltre a sfruttare i periodi di allenamento dei ragazzi per “puntate” eno-gastronomiche in giro per l’Italia e l’Austria, creano un clima di amicizia e sono senz’altro di sprone per il gruppo dei “giovani agonisti”.

C’è anche chi non disdegna qualche allenamento in campo libero e sui pali, sognando chissà, magari il prossimo anno, di cimentarsi in qualche gara tra i paletti. Perdonatemi se sicuramente avrò dimenticato qualcosa o qualcuno, ma gli anni passano anche per me. Ora che sono in chiusura permettetemi di ringraziare tutti voi per la fiducia che avete riposto nel Patavium, per il vostro piccolo o grande contributo che avete dato in questi anni.

Vorrei ringraziare la nostra Segretaria Maria Ida per il suo prezioso lavoro, le persone o meglio gli amici che mi hanno supportato e sopportato in questi 2 anni e anche negli anni precedenti e che senza i quali tutto questo non sarebbe stato possibile o comunque non sarebbe stato così bello, quindi in ordine casuale e non di importanza, l’insostituibile e irreprensibile Michele; il saggio, caparbio e intramontabile Mauro, creatore della nostra invincibile Squadra; il mio Grande vice Enrico, persona di cuore, di senno e sentimento; la pragmatica Dina, la nostra saggia voce della coscienza; Matteo, mago degli incastri e delle mille “elucubrazioni calendaristiche” delle nostre squadre; l’immancabile e intramontabile Chico e i nostri giovani “di successo” (anche con le donne, anzi…soprattutto con le donne!) Andrea e Alessandro.

A loro va tutto il mio affetto, la mia stima e tutto il merito per quanto è stato fatto in questi anni.



Grazie a tutti

Davide

nota stampa Patavium Sci

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,984 sec.

Inserire almeno 4 caratteri