In primo piano

giovedì 15 novembre 2018

Tre ragazzi veneti nella top ten oggi a Solda, nello slalom Fis Njr che ha concluso la settimana d'esordio italiano dello sci alpino.
Nella prova femminile si è registrato l'ottavo posto di Gaia Palamara (Drusciè, foto) mentre tra i maschi Simone De Martin (Drusciè) e Tommaso Casagrande (Druscié) hanno colto rispettivamente l'ottava e nona posizione.
Per quanto riguarda le gare Fis, successi di Magdalena Luczak (Polonia) e Ondrej Berndt (Repubblica Ceca). 18.ma Lucia Pizzato. La gara maschile era valida anche per il Gran Premio Italia Seniores (circuito riservato agli atleti che non fanno parte di squadre nazionali): in questo caso successo di Cristian Deville (terzo assoluto) su Matteo Bendotti (quarto assoluto) e Pietro Franceschetti (non assoluto).

mercoledì 14 novembre 2018

Gran bell'inizio di stagione per Pietro Canzio. Il trestino cresciuto nello Sci club Arabba e nello Ski College, ora in tuta Fiamme Oro, ha vinto il primo slalom Fis 2018-2019, disputato oggi a Solda. Canzio nella seconda manche ha recuperato 46 centesimi di ritardo al tedesco Lukas Wasmeier chiudendo così con il suo stesso tempo complessivo.

domenica 7 ottobre 2018

Quarantesimo anniversario della Cronoscalata da Pedavena a Croce d’Aune celebrato nel miglio modo possibile. Giornata di sole che ha accompagnato una maiuscola prestazione di Esteve Ireneu di Andorra, che alla sua quinta partecipazione al Gran Prix, la prima nel 2013, ha vinto con distacco sull’alpino Francesco Defabiani secondo.
In campo femminile, prova di carattere e di forza di Ilaria Debertolis, che raggiunge il suo terzo successo alla Sportful, dopo la vittoria del 2015 e 2016 un anno di pausa, legato forse al suo anno più difficile da quando gareggia. Finalmente poi oggi il riscatto sui tornanti del Croce d’Aune, con una prova a cui mancava solo il suggello del crono, ma in questa giornata le condizioni non lo consentivano.
Un’edizione che si conclude nel migliore dei modi, con record di partenti 350, e di pubblico, lungo tutto il percorso.

lunedì 1 ottobre 2018

Il Coni ha ufficializzato oggi, tramite il Presidente Giovanni Malagò, che la candidatura italiana per le Olimpiadi invernali del 2026 sarà quella di Milano e Cortina. L'annuncio lo ha dato in mattinata il governatore della Regione Lombardia Attilio Fontana, subito incalzato dal collega del Veneto Luca Zaia. Entrambi si dichiarano entusiasti e pronti ora a conquistare i Giochi. Malagò ha parlato di "progetto innovativo, in linea con l'Agenda 2020 e con le nuove norme, e include non solo le città ma anche i rispettivi territori, che sono disposti a fornire anche le necessarie garanzie".
La Fisi supporta in pieno la candidatura italiana per i Giochi 2026 e, già la scorsa settimana, il Presidente FISI, Flavio Roda, aveva definito l'Olimpiade bianca come "la grande opportunità per il definitivo rilancio della montagna italiana". La Fisi ha infatti lanciato anche una campagna social sotto l'hashtag #MontagnaItalia2026 a supporto della candidatura.

Sponsor

Ricerca

Inserire almeno 4 caratteri